RESTAURO

Restauro o semplice lucidatura ..

.

Si distinguono due grandi categorie di restauro del Terrazzo alla Veneziana, riconducibili al periodo di costruzione.

.

Il punto di svolta si trova verso la fine del 18° e l’inizio del 19° secolo, quando l’originale legante, la Calce,
veniva gradualmente rinpiazzato dal più moderno cemento.

Pavimenti “recenti”

Questi normalmente non superano i 100 anni e richiedono un ripristino relativamente semlice, un intervento che comprende stuccatura e lucidatura è in grado di ridare alla pavimentazione l’originale aspetto e lucentezza.

 

Nel caso si siano effettuati interventi alla struttura, si possono integrare le parti mancanti.

 

Molto spesso, specie fino agli anni 60, era uso comune realizzare anche le scale interne ed i davanzali  in graniglia di marmo.
E’ possibile estendere l’intervento di ripristino anche a questi elementi.

 

E’ possibile completare l’intervento con trattamenti della superficie che limitano l’assorbimento e semplificano le operazioni di normale manutenzione.

da restaurare
da restaurare
pulizia
pulizia
integrazione
integrazione

Pavimenti “antichi”

 

Questi hanno origini più datate, normalmente viene considerato antica una pavimentazione che ha più di un secolo di vita,
pavimentazioni realizzate sicuramente utilizzanto legante in Calce.

 

Per questo tipo di pavimentazioni il restauro dovrà essere delicato e l’intervento sarà più attendo al fine di salvaguardare sia l’aspetto strutturale che storico della pavimentazione.

 

Il restauro risulterà più laborioso e sarà affrontato considerando il suo stato di mantenimento e lo stato del supporto specie se a piani superiori con solai in legno.

 

Nelle eventuali integrazioni delle parti mancanti si deve fare particolare attenzione ai materiali (inerti) usati, in quanto quasi sempre pietre locali attualmente difficilmente reperibili.

 

Bisogna considerare che avrà gia ricevuto delle cure nel corso degli anni e la presenza di eventuali rappezzi presenti sono comunque da considerare parte integrante della pavimentazione e segno inequivocabile della sua storia, l’attuale intervento dovrà essere concepito come un intervento di conservazione e quindi non puntare solo sull’aspetto a breve termine, ma ragionare in modo da lasciar spazio ad eventuali ulteriori interventi in futuro.

 

Quindi verranno privilegiate operazioni di pulizia, consolidamenti con integrazioni a base Calce, stuccature con Olio di Lino e Gesso Sarti e trattamenti consolidanti superficiali con l’Olio di Lino e cera d’api.

 

Le operazioni di pulizia dovranno essere effettuate mediante lavaggi con soda e levigature leggere per limitare le vibrazioni ed il cunsumo della superficie della pavimentazione.

 

Le lavorazioni di restauro termineranno con ripetuti trattamenti (almeno 2) tramite Olio di Lino cotto e crudo che una volta asciugato sara lucidato mediante strofinatura con li di juta, una mano di cera d’Api chiuderà il restauro.

 

Un Terrazzo alla Veneziana nell’uso comune non è un pavimento delicato o poco pratico, una sufficiente una normale manutenzione usando prodotti neutri o lavaincera, tuttavia è un pavimento da tener monitorato per poter intervenire velocemente nel caso si notassero zone ammalorate.

per un preventivo senza impegno